Juniores, prestazione opaca: Romagnano-Verbania 2-3

Uscita sottotono per la juniores di mister Erbetta, che perde l’imbattibilità interna al termine di una rocambolesca e intensa partita vinta da un Verbania in grado di imbrigliare il Romagnano per lunghi tratti della partita e abile a sfruttare le proprie migliori occasioni.

Cronaca

Erbetta conferma il 4-3-3 di Gravellona sostituendo solo Brera e Stefanuto (che dovrebbe tornare in pianta stabile nelle file della prima squadra) in favore di Lucca e Casaroli. L’inizio di partita è vibrante e offre immediatamente un’opportinità per parte: dopo pochi secondi dal fischio d’inizio Khouma recupera un pallone vagante al limite dell’area e assiste Casaroli, che perde però l’attimo giusto della conclusione e si vede respingere la conclusione da distanza favorevole. Al 3′ arriva la risposta ospite con Bertolesi che si ritrova la palla tra i piedi in area a seguito di un corner, ma spara alto da pochi passi. Dopo l’inizio sprint le squadre optano per una tattica di gioco più prudente e fanno fatica a produrre gioco anche a causa del notevole numero di imprecisioni tecniche in fase di impostazione da ambo le parti, tratto che caratterizzerà tutta la partita. Non è dunque un caso che il vantaggio del Verbania arrivi su calcio da fermo: al 13′ Viri calcia una punizione che passa attraverso la barriera e beffa Lucca, non perfetto nella circostanza, sul proprio palo. I nostri ragazzi replicano al 17′ con un colpo di testa in inserimento di Zoccali su cross di D’Angelo che termina alto. La partita è bloccata: il Verbania prova ad impostare da dietro, ma commette troppi errori in appoggio, il Romagnano non ne approfitta e non riesce a ripartire. Al 39′ il Verbania prova a sfondare sulla destra con un’azione insistita, la palla giunge a Bianchi che non trova la porta dal limite. Pochi istanti dopo Zoccali pesca Khouma con un preciso lancio in profondità, ma il numero 7 viene fermato dalla tempestiva uscita di Scottini. Un primo tempo intenso, ma poco spettacolare si chiude sullo 0-1.

Erbetta corre ai ripari nell’intervallo sostituendo Pollo e Casaroli per Segatto e Catalano e tornando al 3-5-2. Se è vero che il Romagnano spinge maggiormente, è il Verbania a raddoppiare alla prima occasione della ripresa: al 53′ il neo entrato Spadone, si libera in contropiede sulla destra ed effettua un cross radente che costringe Romanotto all’intervento disperato che supera involontariamente Lucca. Neanche tempo di festeggiare e i nostri ragazzi dimezzano lo svantaggio: Catalano va via a Tonetti sulla destra e viene ingenuamente atterrato. Per l’arbitro è calcio di rigore e Batista realizza con freddezza dal dischetto. Il Romagnano cerca rabbiosamente il pareggio, ma se lo vede negato due volte da Scottini: al 56′ il portiere ospite nega la doppietta a Batista con una parata in uscita, poi sul calcio d’angolo conseguente neutralizza il colpo di testa di Catalano. I nostri ragazzi attaccano a testa bassa, ma difettano di lucidità, anche a causa del nervosismo che sale minuto dopo minuto. Al 67′ buona occasione per Khouma che, servito in area da Zoccali, calcia sull’esterno della rete ignorando i compagni appostati in buona posizione in mezzo all’area. Sul ribaltamento di fronte, Lucca esce in modo molto rischioso al di fuori della propria area di rigore, per sua fortuna il Verbania non riesce a concludere rapidamente a rete e alla fine il tiro di Bianchi viene deviato in angolo. Proprio sugli sviluppi del corner il Romagnano non riesce a liberare efficacemente, Lucca esce male, viene anticipato da Bianchi e sulla respinta del conseguente cross lascia la porta sguarnita a Schivalocchi che deposita in rete l’1-3. I nostri ragazzi sono costretti a giocarsi il tutto per tutto reagendo più con l’orgoglio che con la ragione, ma riescono comunque a dimezzare nuovamente le distanze: al 76′ Catalano addomestica un lungo lancio di Filiberti e guadagna un calcio di punizione dal limite, sfruttato a dovere da Batista che infila Scottini con un tiro potente sul palo del portiere. Nel finale saltano gli schemi e il Romagnano che si riversa in avanti, rischiando anche qualcosa in contropiede, ma è ancora l’estremo difensore ospite a salvare il risultato per i suoi: al 79′ respinge brillantemente un destro al volo di Catalano, che aveva provato a risolvere una serie di rimpalli in area,mentre pochi istanti prima del recupero dice di no a Khouma che era entrato in area da destra in seguito ad un lancio di Tagliabue, anche se forse un passaggio in area sarebbe stata la scelta migliore per l’esterno grigiogranata. Al triplice fischio c’è spazio solo per considerazioni del genere, visto che il Verbania raccoglie 3 pesantissimi punti dal campo di Romagnano e favorisce l’Omegna, impostosi con un roboante 8-2 ai danni del Piedimulera, che balza al comando della classifica. L’opportunità del riscatto arriverà nel prossimo fine settimana nell’ultima giornata prima del riposo invernale: i nostri ragazzi faranno visita alla Varzese in un difficile impegno esterno.

Tabellino: formazioni

Romagnano: Lucca, Romanotto (dal 69′ Romei), Tagliabue, Pollo (dal 46′ Segatto), Filiberti, Zoccali, Khouma, Pasta (dal 58′ Pasta), Batista; D’Angelo (cap.), Casaroli (dal 46′ Catalano). A disposizione: Brera, Fanetti. Allenatore: Erbetta.

Verbania: Scottini, Forni, Martino (dal 30′ Spadone), Bertolesi, Barbieri, Puppo, Tonetti, Schivalocchi (cap.), De Lucia (dal 92′ Magnatta), Viri (dal 84′ Borgiotti), Bianchi. A disposizione: Stanglini, Ferrari, Sissoko, Bordini. Allenatore: Castiglioni.

Marcatori: 13′ Viri (V), 53′ aut. Romanotto (V), 54′ rig. Batista (R), 69′ Schivalocchi (V), 76′ Batista (R)