Juniores, prima sconfitta: Piedimulera-Romagnano 2-1

Arriva sul gelato campo di Anzola il primo stop stagionale per la truppa di mister Erbetta al termine di un incontro ben poco spettacolare e indubbiamente influenzato dalle non ottimali condizioni del terreno di gioco.

Cronaca

Erbetta si affida al motto che insegna che “squadra che vince non si cambia”, confermando il blocco vittorioso sul Vogogna con Lucca al posto di Brera in porta e Catalano per Romei in attacco a rappresentare le uniche eccezioni. Che sarà una partita difficile lo si intuisce sin dall’inizio, caratterizzato da gioco che si sviluppa principalmente con lanci in profondità da ambo le parti, mentre fioccano gli errori negli sporadici tentativi di gioco palla a terra. Al 6′ la prima emozione della partita: Karcha batte una punizione da destra pescando l’inserimento di Bionda, che però calcia alto di prima intenzione. Rispondono i nostri ragazzi all’11’ sfruttando una disattenzione avversaria: Tagliabue lancia lungo a cercare Batista, Capoferri e Licata non riescono a liberare in modo efficace e permettono all’attaccante ospite di recuperare e calciare verso la porta, senza però pagare dazio, visto che la conclusione viene respinta dal palo. Altri cinque minuti e i grigiogranata mancano un’altra grossa occasione: Catalano, servito in area da Zoccali direttamente da una rimessa con le mani, effettua un pericoloso cross basso, ma Romanotto non riesce ad intervenire sulla sfera a pochi passi dalla porta. Nella parte successiva dell’incontro è il Piedimulera mantenere una certa supremazia territoriale, pur senza creare particolari apprensioni alla difesa ospite: il tentativo più pericoloso è di Mattei al 32′, servito da Karcha, sventato prontamente da Lucca. I padroni di casa hanno comunque il merito di concretizzare la propria miglior occasione per portarsi in vantaggio, sebbene in modo fortunoso: al 41′ Karcha riceve sulla destra, si accentra e calcia di sinistro, Tagliabue interviene deviando il pallone all’interno dell’ area: Bionda è il più lesto ad intervenire sulla sfera e supera Lucca in uscita. L’inerzia della partita sembra spostarsi in favore del Piedimulera, che però non riesce a sfruttare al meglio il momento favorevole a causa dell’ingenuità di Capoferri, che dopo un contrasto con Catalano perde la testa e colpisce il numero 9 grigiogranata rimasto a terra. L’arbitro decide senza esitazione di punire il gesto con il catellino rosso: al 45′ il Piedimulera è avanti di un gol, ma sotto di un uomo.

Il Romagnano esce dagli spogliatoi con un piglio determinato, alla ricerca del pareggio: l’aumento della pressione offensiva comporta però una maggiore esposizione ai contropiedi dei padroni di casa: al 54′ Cautiero recupera il pallone, si invola sulla destra e serve Karcha all’indietro: a salvare la porta di Lucca sono prima Malandra, che si oppone sulla conclusione, poi l’imprecisione di Mattei, che calcia alto sulla ribattuta. Passa appena un minuto e Zoccali non sfrutta un bell’assist in profondità di D’Angelo calciando centrale, poi sul ribaltamento di fronte Karcha si libera con un’azione personale e serve in profondità De Bortoli, murato dal decisivo intervento in uscita di Lucca. Dopo questa serie di occasioni, la partita conosce una fase di stallo, con il Romagnano che attacca, ma non sfonda l’attenta retroguardia ossolana, interrotta dal gol del pareggio: al 69′ Delvecchio riceve palla dopo un’azione insistita nella metà campo di casa e prova la conclusione dalla distanza: la sfera termina in rete dopo una deviazione che mette fuori causa Pirazzi. I nostri ragazzi insistono ad attaccare galvanizzati dalla rete, ma come talvolta succede nel calcio, vengono puniti proprio nel momento migliore: determinante è ancora una volta la caparbietà di Cautiero, che al 75′ si getta alla caccia del pallone sulla destra e, come nell’azione precedente, si libera e appoggia all’indietro per l’accorrente Karcha, che questa volta non sbaglia e sigla la rete del vantaggio. La replica ospite non si fa attendere, ma al 77′ Batista spreca uno splendido suggerimento di Khouma mandando a lato a tu per tu con Pirazzi. Il Romagnano prova un forcing finale, ma il Piedimulera è bravo a spezzarlo recuperando il pallone con continuità e affidandosi alle proprie punte per alleggerire la pressione. Nel concitato finale i nostri ragazzi sembrano riuscire a pareggiare grazie a Malandra che interviene sul secondo palo su un cross di Stefanuto e rimette a disposizione di Filiberti, che appoggia in rete: l’arbitro però annulla, sostenendo che il numero 2 ospite non fosse riuscito a tenere in campo il pallone, tra le feroci proteste sesiane. Pochi istanti più tardi anche De Bortoli viene mandato anzitempo negli spogliatoi in seguito ad un duro intervento in ritardo su Pasta. Questo, tuttavia non importa, visto che il Piedimulera regge e porta a casa i tre punti che valgono l’aggancio in vetta alla Varzese, che in questa giornata ha osservato il turno di riposo. A queste due squadre si è aggiunto anche l’Omegna, vittorioso a spese del Gargallo, mentre la nostra juniores dopo questa occasione persa rimane seconda ad un solo punto di distacco. L’opportunità del riscatto arriverà presto, quando i nostri ragazzi scenderanno in campo sabato prossimo contro il Carpignano.

Tabellino: formazioni

Romagnano: Lucca, Malandra, Tagliabue, Delvecchio (cap.), Filiberti, D’Angelo (dal 58′ Pasta), Romanotto (dal 46′ Stefanuto), Khouma, Catalano (dal 46′ Romei), Batista, Zoccali. A disposizione: Brera, Cerri, Fanetti, Pollo. Allenatore: Erbetta.

Piedimulera: Pirazzi, Forti, Licata, Capoferri, Ferrari, De Bortoli, Karcha (cap.), Bionda, Cautiero, Mattei, Butto. A disposizione: Vadala, Zanettini, Acerbis. Allenatore: Abbiati.

Marcatori: 41′ Bionda (P), 69′ Delvecchio (R), 75′ Karcha (P)

Sanzioni disciplinari: espulsi Capoferri, De Bortoli (P), ammonito D’Angelo (R)