Juniores, pratica archiviata facilmente: Romagnano – San Pietro Gravellona 4-0

Nessun problema per la juniores di Gennaro Lampariello, che si impone largamente a spese di un San Pietro Gravellona presentatosi a Romagnano senza più nulla da chiedere al campionato che volge al termine e visibilmente privo delle motivazioni necessarie per mettere in discussione il risultato finale. Questo ha facilitato il compito ai nostri ragazzi che con questa vittoria si avvicinano nel modo migliore al match decisivo del campionato, in casa di quel River Sesia che condivide con i grigiogranata la vetta della classifica in seguito alla vittoria esterna contro la Varzese.

La cronaca: primo tempo

Le assenze non mancano neppure in questa circostanza, in particolare pesa l’indisponibilità dell’infortunato Segatto, sostituito da Casaroli, ma Lampariello può comunque contare su molti effettivi, tra cui il rientrante Gili, che riprende il proprio posto a centrocampo fiancheggiato da Rama e da Zanetta nel 4-3-3 di partenza. L’inizio delle ostilità rivela ritmi bassi, complici anche il caldo e l’umidità, con il Romagnano comunque in grado di prendere in mano le redini del gioco e costruire occasioni interessanti: al 3′ Zanetta si libera della marcatura e controlla il cross da palla inattiva di Bertona, ma il suo destro, altrimenti destinato a gonfiare la rete incontra il provvidenziale intervento di Antiglio a sbarrare la strada e mantenere le reti inviolate. L’atteggiamento remissivo del Gravellona favorisce un Romagnano che pur non brillando per intensità continua a rendersi pericoloso dalle parti di Rinaldi: al 10′ un’incomprensione tra l ‘estremo difensore ospite e il difensore Chiarello, permette a Bertona di liberarsi in area e provare il pallonetto su assist di Sebastiani, ma il tiro termina sulla parte alta della rete. Rinaldi si salva anche al 12′ quando respinge il sinistro ravvicinato di Sebastiani, liberatosi con un bel dribbling al limite dell’area. Nei minuti successivi gli ospiti sfruttano alcuni errori di superficialità dei nostri ragazzi per abbozzare una timida reazione e mettere qualche brivido a Finotti, ma nè il tiro al volo di Rosellini, scattato in posizione dubbia su un suggerimento di Molteni (17′), nè la punizione dal limite di Calderoni (19′) inquadrano lo specchio della porta. Si tratta di un momento ridotto in termini di tempo, visto che il Romagnano alza nuovamente il proprio baricentro, spingendo in particolare sulla fascia destra, per creare una serie di importanti occasioni, propiziate da un Rinaldi tutt’altro che irreprensibile, ma che, almeno inizialmente, non paga dazio per le proprie sbavature: al 21′ il numero uno ospite non trattiene un cross da destra di Bertona e la palla termina sui piedi di Zanetta che colpisce la traversa con un destro dal limite dell’area. Tre minuti più tardi Rinaldi respinge male un sinistro dell’attivo Bertona, ma si riscatta sulla conseguente ribattuta neutralizzando la conclusione ravvicinata di Andreoletti. Sempre Bertona protagonista al 32′, quando colpisce il palo esterno da posizione defilata, dopo che Rinaldi non aveva trattenuto un tiro-cross di Sebastiani. La pressione grigiogranata non si allenta, ma i nostri ragazzi difettano ancora di precisione: al 34′ Zanetta riceve una pregevole sponda di Sebastiani e calcia in solitaria dal limite, ma il suo tiro si perde ampiamente a lato. Non sembrerebbe giornata per i sesiani, ma i loro sforzi trovano finalmente coronamento al 37’: Andreoletti cerca e trova Sebastiani in profondità, il numero 9 scambia bene con Bertona e, giunto in area, scocca un destro a incrociare che si insacca nell’angolo basso. Acquisito il vantaggio i nostri ragazzi possono gestire il possesso palla con maggiore tranquillità e controllare il risultato che rimane 1-0 fino alla pausa.

Secondo tempo

I nostri ragazzi rientrano concentrati sul terreno di gioco, cercando di chiudere la partita: al 49′ Malinverni semina il panico sul lato destro della retroguardia ospite con una azione personale per poi servire all’indietro l’accorrente Sebastiani che calcia alto con il sinistro. Quattro minuti più tardi ecco il raddoppio: Sebastiani pennella un perfetto cambio di gioco pescando Bertona, scattato alle spalle della difesa: controllo e sinistro a trafiggere Rinaldi. Il Gravellona non sembra avere la forza per cercare di ribaltare il passivo, quindi è il Romagnano a mantenere saldo il pallino del gioco, cercando di dilagare. Al 67′ altra giocata sull’asse Sebastiani-Bertona, ma quest’ultimo calcia addosso al portiere avversario da ottima posizione, vanificando un altro splendido assist. Il numero 10 si fa perdonare al 73′ siglando il 3-0 con un pallonetto di sinistro sull’uscita di Rinaldi con il pallone che colpisce il palo prima di varcare la linea di porta. Anche in questo caso la difesa del S.Pietro Gravellona si rivela impreparata sul preciso lancio in profondità di Andreoletti. Nonostante la partita non abbia più molto da dire, Bertona rimane spina nel fianco dei difensori ospiti e all’80’ confeziona una bella azione personale sulla sinistra e, una volta giunto sul fondo, appoggia all’indietro per Rama, che non deve far altro che depositare la palla nella porta rimasta sguarnita, fissando il risultato sul definitivo 4-0. Gli ultimi minuti sono pura accademia e scorrono senza ulteriori emozioni fino al triplice fischio, che sancisce un’altra meritata vittoria interna per i ragazzi di Lampariello. Tre punti che permettono di mantenere il passo del River Sesia, vittorioso a Varzo con il punteggio di 1-2. Le due compagini, che condividono il primato in classifica a quota 42 punti si sfideranno sabato prossimo in un incontro che, vista anche la giornata di riposo osservata dalla Sanmartinese, promette di essere decisivo per l’esito finale del campionato.

Tabellino: Formazioni

Romagnano: Finotti, Andreoletti, Casaroli (dal 86′ Cerri G.), Tota, Pollo, Gili (cap.), Rama, Zanetta (dal 64′ Fanetti), Sebastiani (dal 80′ Cerri P.), Bertona, Malinverni (dal 75′ Granieri). A disposizione: Beretta. Allenatore: Lampariello

San Pietro Gravellona: Rinaldi, Busi, Chiarello, Antiglio, De Regibus, Molteni, Vairetti, Calderoni (cap.), Rosellini (dal 63′ Grieco), Ricci (dal 56′ Schettini), Ceronetti (dal 70′ Lui). A disposizione: Arena, Cerutti. Allenatore: Galli.

Marcatori: 37′ Sebastiani (R), 53′ e 73′ Bertona (R), 80′ Rama (R)

Note disciplinari: Ammoniti Rosellini, Molteni (S)