Juniores, vittoria sofferta: Voluntas Novara – Romagnano 2-3

I tre punti sono la buona notizia dalla trasferta di Novara per la juniores di mister Lampariello (ancora squalificato nella circostanza), che però non può essere soddisfatta appieno della prestazione. La Voluntas Novara, formazione indubbiamente modesta che occupa i bassifondi della classifica, è stata infatti in grado di mettere paura ai nostri ragazzi dopo che il punteggio sembrava vederla soccombere in modo netto. Il risultato permette comunque alla compagine sesiana di mantenere il passo delle dirette concorrenti, vittoriose anch’esse nella giornata

La cronaca: primo tempo

La lista degli indisponibili continua a non accorciarsi per Lampariello, che recupera Pollo e Malinverni, ma deve fare a meno di Andreoletti, Rama e Finotti. Molti ragazzi inoltre entrano in campo senza aver preso parte agli allenamenti settimanali a causa delle gite scolastiche. La nostra squadra scende dunque in campo con il collaudato 4-3-3 con Beretta tra i pali, Tota sul settore destro della difesa con Pollo che recupera il suo ruolo in mezzo, mentre Malinverni va a comporre il tridente offensivo con Sebastiani e Bertona. Le varie vicissitudini non influenzano i nostri ragazzi che cercano subito di imporsi sfruttando le palle inattive: Zanetta è pericoloso al 6′, ma spedisce alto un colpo di testa da posizione ravvicinata su preciso cross di Sebastiani. Un paio di minuti più tardi i medesimi interpreti conferzionano il vantaggio ospite: Sebastiani dalla bandierina per Zanetta che colpisce al volo senza lasciare scampo a Fornara. Sembra filare tutto liscio per il Romagnano con il vantaggio e l’inerzia della partita a favore, eppure i nostri ragazzi appaiono rilassarsi, mancando di creare una manovra fluida affidandosi ai lanci in profondità. La tattica sembra comunque avere successo quando all’11’ Casaroli recupera un pallone nell’area avversaria e si incunea tra le maglie della difesa di casa. Il suo tiro a tu per tu con Fornara non è però irresistibile e il portiere neuttralizza in uscita. Con il passare dei minuti i padroni di casa provano a spingersi maggiormente in avanti, favoriti anche da alcune leggerezze dei grigiogranata: al 22′ Tota manca l’intervento su un lancio lungo favorendo l’inserimento di Marco Tiengo, che però non concretizza l’occasione cercando un tiro a scavalcare l’uscita di Beretta che termina sul fondo. Al 35′ una punizione battuta velocemente coglie impreparata la retroguardia ospite e Brusati, partito in sospetta posizione di fuorigioco sull’ennesimo suggerimento in profondità, si libera e anticipa Beretta costretto all’uscita disperata; il suo tocco è però troppo debole e Pollo recupera sventando il pericolo. Il Romagnano si fa vedere al 41′ con una bella combinazione che libera Bertona al tiro dalla distanza: fuori non di molto. Al 45′ i padroni di casa ottengono una colossale chance di pareggiare, quando Noubir calcia di prima intenzione su un cross da sinistra: Segatto si oppone con il corpo e l’arbitro concede il calcio di rigore per fallo di mano lasciando più di un dubbio. Fatto sta che lo stesso Noubir si presenta dal dischetto, ma calcia debolmente, permettendo l’intervento di Beretta che blocca e conserva il vantaggio ospite all’intervallo: 0-1.

Secondo tempo

Al rientro dagli spogliatoi, l’andamento della partita non cambia molto, con le due squadre che continuano a basare le proprie sortite offensive principalmente sui lanci lunghi. A lungo andare il Romagnano, pur senza brillare per estetica di gioco, guadagna un certo controllo sulla sfida, frutto di maggiori accortezza difensiva e spinta offensiva. Ciò porta i nostri ragazzi a produrre le principali  occasioni di questo segmento di partita: pochi secondi dopo il fischio di inizio della ripresa, Sebastiani si avventa sulla respinta difensiva di una punizione e colpisce di testa, trovando però Fornara sulla traiettoria. Al 52′ sale in cattedra Malinverni che semina 3 avversari con un azione entusiasmante sulla sinistra, ma manda a lato una volta giunto in solitudine davanti al portiere. Un minuto più tardi Zanetta reclama la concessione di un calcio di rigore, ma l’arbitro decreta un calcio di punizione dal limite per la scorrettezza subita dal capitano ospite. Malinverni si incarica della battuta, ma il suo tiro a scavalcare la barriera si infrange sulla traversa. Il ritmo di gara sale e la Voluntas risponde al 55′ con Noubir che calcia dall’interno dell’area, ma non riesce a sorprendere Beretta che devia in angolo. Al 63′ Sebastiani pressa Fornara in occasione di un pericoloso retropassaggio, andando a contrastare con decisione il numero 1 di casa, che riesce nel disimpegno, ma ha la peggio nello scontro: sarà costretto a lasciare il terreno di gioco lasciando spazio a Sosso. Solo 2 minuti più tardi il neo entrato viene punito dal tiro dalla distanza di Bertona che riceve da Malinverni e insacca con un sinistro sul palo più lontano sufficientemente potente e preciso per regalare il doppio vantaggio al Romagnano. Entrambe le squadre effettuano sostituzioni nel tentativo di riaprire la partita o di chiuderla definitivamente: sono gli ospiti a riuscire nel proprio intento grazie a Marafante, che, subentrato a Gili, al 74′ riceve un lancio lungo di Sebastiani, difende bene la palla e batte Sosso sul primo palo per lo 0-3 e la prima marcatura stagionale. Partita chiusa? Nemmeno per sogno. La Voluntas Novara rientra rapidamente in gioco grazie a due reti in 5′ entrambe generate da palla ferma: al 78′ Brusati, lasciato colpevolmente libero dalla difesa grigiogranata, devia in rete una punizione dalla destra di Noubir. All’83’ sempre Brusati, questa volta appostato all’altezza del secondo palo, sfrutta un’altra mancata marcatura per ribadire alle spalle di Beretta un cross dalla sinistra sempre di Noubir. Il Romagnano è così costretto a soffrire l’arrembaggio avversario fino al triplice fischio, per quanto riesca a non concedere alcuna reale palla gol. Negli ultimi istanti di recupero Bertona potrebbe anche arrotondare il punteggio, ma calcia addosso a Sosso da posizione favorevole. Alla fine sono 3 punti utili ai nostri ragazzi per riprendere fiducia in vista dello scontro interno con il San Rocco. In classifica le vittorie di River Sesia (4-0 sul Gravellona) e Sanmartinese (3-2 sul Carpignano) mantengono inalterata la situazione nei primi 3 posti.

Tabellino: formazioni

Romagnano: Beretta, Segatto, Fanetti, Tota, Pollo, Gili (dal 67′ Gili), Casaroli, Zanetta (cap.), Sebastiani, Bertona, Malinverni (dal 76′ Granieri). A disposizione: Marrazzo, Cerri G., Cerri P. Allenatore: Tota.

Voluntas Novara: Fornara (dal 63′ Sosso), La Banca (cap.), Cozzo, Dedolli, Tiengo S. (dal 70′ Castagna), Noubir, Kone (dal 76′ Trujillo Lozano), Roveglia (dal 46′ Mirinioui), Zucca, Brusati, Tiengo M. (dal 71′ Mari). A disposizione: Vetri. Allenatore: Porazzi.

Marcatori: 8′ Zanetta (R), 65′ Bertona (R), 74′ Marafante (R) 78′ e 83′ Brusati (V)

Note disciplinari: ammoniti Zanetta, Segatto e Pollo (R)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *