Juniores, sconfitta nella nebbia: Cameri-Romagnano 4-2

Il girone d’andata si conclude con una sconfitta esterna per la nostra juniores, in una partita indubbiamente influenzata dalle condizioni atmosferiche, ma in cui i ragazzi di mister Lampariello non hanno certo offerto la miglior prestazione stagionale, a fronte di un Cameri opportunista, capace di sfruttare al meglio la superiorità sul piano dell’intensità e alcune giocate individuali per portare a casa tre punti di peso.

La cronaca: primo tempo

Altra settimana di emergenza per Lampariello che si vede costretto a fare a meno degli indisponibili Vecchio, Stefanuto e Rama. Gili e Finotti recuperano in tempo per la partita e partono dalla panchina, mentre Pollo, Segatto e Bertona entrano nella formazione iniziale per quanto non al meglio. Viste queste defezioni il mister opta per un cambio di modulo schierando un 4-4-2 più coperto del solito con le novità di Clemente, Granieri e Marrazzo rispetto all’uscita precedente. Pronti, via e la partita si mette in salita per i nostri ragazzi: al 5′ la difesa si fa trovare impreparata su una respinta di un calcio d’angolo e Scopelliti si avventa sulla palla e viene toccato da Marrazzo in uscita: per l’arbitro ci sono gli estremi del calcio di rigore, che viene trasformato dallo stesso Scopelliti spiazzando il portiere. Nessuna delle due squadre riesce a prendere il controllo della partita, che si gioca principalmente nella zona centrale del terreno di gioco, a tutto vantaggio dei padroni di casa che possono difendere l’1-0 senza apprensioni per poi affidare le soluzioni offensive alle azioni estemporanee dei suoi attaccanti, come al 12′, quando Adducci impegna Marrazzo con un tiro dalla distanza dopo una pregevole azione personale. Intorno al 25′ scende improvvisamente una fitta nebbia sullo stadio di Cameri, che influenza fortemente la visibilità. A non essere influenzati sono inizialmente i nostri ragazzi che crescono nella parte centrale del primo tempo e agguantano il pareggio al 33′: Bertona calcia una punizione da destra effettuando un cross all’interno dell’area di rigore: Tosato è provvidenziale sulla prima deviazione ravvicinata di Malinverni, ma nulla può su Zanetta, che ribadisce in rete per l’1-1. Il Romagnano attraversa un buon momento dopo il pareggio e ci prova con conclusioni dalla distanza: in particolare di Bertona al 35′ (deviato sul fondo) e Malinverni su punizione al 37′ (neutralizzato da Tosato). Eppure il Cameri è sempre in agguato e pronto a colpire non appena se ne presenti l’occasione: al 41′ succede proprio questo, quando, dopo un’azione prolungata in area sesiana, un fortuito rimpallo mette la sfera a disposizione di Impiombato che sorprende Marrazzo con un sinistro a giro di prima intenzione. È l’ultima emozione di un primo tempo nervoso, caratterizzato da proteste da entrambe le parti nei confronti del direttore di gara, che si chiude con il Cameri in vantaggio per 2-1.

Secondo tempo

All’uscita dagli spogliatoi la nebbia si fa sempre più fitta preannunciando un secondo tempo dalla visibilità ai limiti (se non oltre) del regolamento (che rende complicato anche il nostro racconto della sfida), tuttavia le due squadre si accordano con l’arbitro per continuare l’incontro e la ripresa si apre con Zanetta ancora pericolosissimo: al 50′ il numero 9 controlla bene sulla destra, ma il suo tiro d’esterno dal vertice dell’area si infrange sulla traversa. Al 52′ ancora Romagnano in attacco, ma Tosato si oppone sul tiro di Malinverni rifugiandosi in angolo. Il momento sembra favorevole agli ospiti, ma è il Cameri, come successo già in precedenza in un momento di difficoltà, a punire la retroguardia grigiogranata: al 56′ Zaccone colpisce di testa su un pallone scodellato in area, Marrazzo respinge, ma Adducci è il più lesto di tutti ad intervenire sulla ribattuta e realizza il 3-1 da pochi passi. Il Romagnano sembra accusare il colpo e fatica a costruire occasioni da rete, ma riesce in qualche modo ad accorciare le distanze al 64′: il neo entrato Gili calcia dalla bandierina e Zanetta fa centro di testa. Gli ospiti avanzano a questo punto, alla ricerca del pari, ma la difesa avversaria non corre particolari rischi e al 72′ un tiro dalla distanza di Iazzetta, che raccoglie una respinta della difesa, si trasforma nel gol del 4-2, quello che taglia le gambe ai nostri ragazzi, affossati ulteriormente dall’ingenuità di Granieri, che, pochi istanti dopo, tocca volontariamente il pallone con la mano e si vede comminare dall’arbitro la seconda ammonizione, lasciando i compagni in dieci. Con il Romagnano incapace di produrre spinta offensiva il Cameri controlla agevolmente la palla e, nonostante non manchino episodi di nervosismo, conduce in porto la sfida. La sconfitta della capolista consente agli inseguitori di accorciare in classifica, in particolare il San Rocco ci aggancia in classifica a quota 23 punti dopo la vittoria interna con il San Maurizio per 4-2 e condivide il titolo morale di “campioni d’inverno”. Dopo la pausa invernale il campionato ricomincerà con la prima giornata di ritorno: la nostra juniores sarà impegnata il 4 febbraio in trasferta contro la Varzese.

Tabellino: formazioni

Romagnano: Marrazzo, Segatto (dall’85’ Fanetti), Tagliabue (dal 56′ Gili), Tota, Pollo (dal 59′ Andreoletti), Clemente, Granieri, Casaroli (dal 79′ Marafante), Zanetta, Bertona (cap.), Malinverni. A disposizione: Finotti, Cerri. Allenatore: Lampariello.

Cameri: Tosato, Iazzetta, Palumbo, Hamil, Piscitelli (cap.), Di Crescenzo, Impiombato (dal 79′ Lattari), Diagne (dal 85′ Bovis), Zaccone, Scopelliti (dal 89′ Iannello), Adducci (dal 65′ Aloyuni). A disposizione: Finotti, Mistrangeli, Maronati. Allenatore: Lupo.

Marcatori: 5′ rig. Scopelliti (C), 33′ Zanetta (R), 41′ Impiombato (C), 56′ Adducci (C), 64′ Zanetta (R), 72′ Iazzetta (C).

Provvedimenti disciplinari: ammoniti Impiombato, Diagne (C), espulso Granieri (R) per doppia ammonizione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *