Juniores, vittoria sofferta: S. Pietro Gravellona – Romagnano 1-3

Successo tanto risicato quanto importante per la juniores allenata da Gennaro Lampariello, che pur non mettendo in mostra la propria versione di se’ in quel di Gravellona Toce, riesce comunque ad uscire dal campo con i tre punti in tasca, lasciando a mani vuote un S. Pietro autore di una prova di grande carattere e determinazione, capace di affrontare le situazioni sfavorevoli e mettere paura ai nostri ragazzi.

La cronaca: primo tempo

Lampariello si vede costretto ad apportare alcune modifiche rispetto allo schieramento della giornata precedente: in difesa ci sono Segatto e Tagliabue al posto di Vecchio e Clemente, a centrocampo Casaroli per Fanetti, mentre in attacco il rientrante Zanetta rileva Stefanuto, convocato in prima squadra. Il Romagnano approccia bene la partita e si rende immediatamente pericoloso: dopo nemmeno un giro di orologio Zanetta  riceve sulla sinistra e crossa per Bertona, ma il colpo di testa del capitano ospite termina a lato. È grazie agli stessi interpreti, ma a parti invertite, che i nostri ragazzi passano in vantaggio dopo solo pochi secondi: Bertona serve Zanetta grazie anche ad un velo di Malinverni: il numero 9 controlla e incrocia il tiro dal limite dell’area battendo Rinaldi per l’immediato vantaggio ospite: 0-1. A questo punto, il S. Pietro, apparentemente tramortito dalla partenza sprint del Romagnano, prova a reagire, mantenendo gran parte della squadra a ridosso dell’area di rigore avversaria e cercando incursioni dalle fasce, per contro i sesiani cercano di ripartire in contropiede e di sfruttare ogni occasione da palla inattiva che si presenti loro: per esempio al 16′ Malinverni stacca di testa su un cross da punizione di Gili, ma non inquadra lo specchio della porta. Al 19′ Finotti è chiamato per la prima volta in causa da un insidioso destro dal limite di Oddina, ma il numero 1 ospite si fa trovare pronto e respinge, vanificando una delle tante azioni insistite portate dai padroni di casa. Al 24′ Bertona recupera la sfera in posizione avanzata e prova un tiro da fuori area che costringe Rinaldi a rifugiarsi in calcio d’angolo. Dalla bandierina lo stesso Bertona calcia nel mucchio cercando l’intervento di Pollo, che però non riesce ad impattare, causando un rimpallo su cui interviene di testa Casaroli , ma il suo tentativo si infrange sulla traversa e sulla conseguente ribattuta Rama viene fermato per una posizione di fuorigioco. Il Romagnano riesce comunque a mantenere un certo controllo sulla partita, bloccando i tentativi del S. Pietro, che si fanno meno convinti, e colpisce in contropiede al 33′ quando la difesa di casa si fa trovare impreparata sul suggerimento filtrante di Malinverni per Zanetta, libero di presentarsi davanti a Rinaldi: il portiere riesce a respingere, ma lo stesso Zanetta recupera il pallone e lo deposita in rete, rendendo inutili i tentativi disperati dei difensori di respingere in qualche modo. Il secondo gol subito è un duro colpo per il Gravellona, che fatica a riprendersi, tuttavia confeziona un importante palla-gol su un occasione episodica: al 37′ l’arbitro concede un calcio di punizione da posizione invitante: la battuta di Calderoni viene deviata dalla barriera e termina sui piedi di Oddina, che però vede il proprio tiro murato dal provvidenziale intervento di Finotti in uscita disperata. Il “collega” Rinaldi non è da meno quando al 42′ respinge un tiro a tu per tu con Malinveni, sfuggito alla difesa grazie all’assist di Zanetta. Il risultato all’intervallo è un apparentemente confortevole 2-0 per i nostri ragazzi.

Secondo tempo

L’inizio del secondo tempo è caratterizzato da ritmi bassi che sembrano favorire il Romagnano, capace di rendersi pericoloso con i tiri dalla distanza di Rama al 53′ e Malinverni al 56′, che terminano però fuori bersaglio. Proprio quando il risultato sembra in controllo, ecco il gol che cambia faccia all’incontro: al 57′ l’ennesimo lancio coglie impreparato Segatto e permette al solito Oddina, di appoggiare all’indietro per l’accorrente Rosellini, il cui tiro ravvicinato non lascia scampo a Finotti e riapre la partita: 1-2. La partita, si infiamma improvvisamente e cominciano anche a scaldarsi gli animi: al 61′ De Regibus, subentrato nell’intervallo, viene allontanato dal campo per eccessive proteste e ingiurie verbali nei confronti del direttore di gara e pochi istanti dopo la stessa sorte, causata dagli stessi motivi, sembra capitare a Zanetta dopo un contrasto dubbio nella metà campo di casa. Tuttavia, il numero 9 e l’arbitro, che aveva già estratto il cartellino, si chiariscono dopo l’intervento di Viganò, chiamato in causa dallo stesso Zanetta e così la sanzione non viene comminata. Nonostante l’inferiorità numerica il S. Pietro Gravellona crede nella possibilità di una rimonta e costringe il Romagnano ad arroccarsi a difesa della propria porta, mantenendo per lunghi tratti il possesso della palla nella metà campo avversaria, con gli ospiti incapaci di ripartire efficacemente. Le occasioni non fioccano, ma la più importante mette i brividi a tutti i nostri ragazzi: al 70′ Oddina colpisce la traversa con un gran tiro su punizione che aveva messo Finotti fuori causa; la palla si infrange anche sul palo prima di essere allontanata dai difensori grigiogranata. Durante i 3′ di recupero, Oddina, in sospetta posizione di fuorigioco, riceve un lancio e calcia dal limite, ma trova ancora una volta Finotti a dirgli di no. Gli ultimi minuti vedono il S.Pietro sbilanciato in avanti che concede ampi spazi per le ripartenze del neo entrato Andreoletti, che prima calcia alto, poi chiude la partita con un tiro che si infila sotto le gambe di Rinaldi che fissa il risultato sull’1-3 pochi istanti prima del triplice fischio. Grosso sospiro di sollievo per una squadra capace di soffrire e superare il momento difficile per portare a casa tre punti che vogliono dire primato solitario a quota 20 punti, viste la sconfitta del Carpignano (2-1 con l’Olimpia Sant’Agabio) e il turno di riposo osservato dal Cameri. Tuttavia la classifica rimane corta e un importante scontro diretto attende i nostri ragazzi a Romagnano sabato prossimo: lo scontro con il River Sesia, che fa parte del gruppo delle terze a 3 punti di distacco dai grigiogranata.

Tabellino: Formazioni

Romagnano: Finotti, Segatto (dal 64′ Vecchio), Tagliabue, Tota, Pollo, Gili, Rama (dal 78′ Fanetti), Casaroli, Zanetta (dal 92′ Granieri), Bertona (cap. dal 70′ Andreoletti), Malinverni. A disposizione: Marrazzo, Cerri P., Cerri G. Allenatore: Lampariello.

S. Pietro Gravellona: Rinaldi, Merzagora (dal 46′ De Regibus), Chiarello, De Giuli Botta, Antiglio (dal 46′ Viganò), Cianfano, Oddina, Calderoni, Rosellini (dal 61′ Vairetti), Busi (dal 37′ Grieco), Cerutti (cap. dall’82’ Schettini). A disposizione: Arena, Ricci. Allenatore: Galli.

Provvedimenti disciplinari: ammoniti Pollo, Andreoletti (R), Calderoni (S), espulso De Regibus (S)

Marcatori: 2′ Zanetta (R), 33′ Zanetta (R), 57′ Rosellini (S), 94′ Andreoletti (R)