Juniores, sconfitta amara: Romagnano-Omegna 0-2

Non basta una prova volitiva alla juniores di mister Erbetta, al cospetto della capolista Omegna. I nostri ragazzi hanno offerto una prestazione che, per quanto encomiabile, è stata macchiata da alcuni imprecisioni, soprattutto di natura tecnica, e alla fine sono stati puniti dai cusiani abili a costruire e concretizzare la maggior parte delle iniziative, facendo affidamento sulle proprie migliori individualità all’interno di una partita equilibrata nel suo complesso.

Cronaca

Dopo un’altra settimana di sosta forzata causa maltempo, Erbetta conferma gran parte del blocco vittorioso a spese del Dormelletto, inserendo però Lucca in porta, Romanotto sulla destra e Vecchio in attacco al posto rispettivamente di Brera, Catalano e Romei. Sono gli ospiti a partire con un piglio più aggressivo, mentre i padroni di casa optano per un atteggiamento più prudente e attendista. Al 7′ il primo brivido, con Erbetta che si libera al limite grazie ad un velo, ma calcia malamente. Al 13′ i cusiani sbloccano la partita con un contropiede fulmineo: Erbetta, questa volta nei panni di rifinitore, riceve sulla destra e cambia gioco con precisione nella zona di Perini, che, lasciato colpevolmente libero dalla retroguardia sesiana, controlla bene e realizza con facilità davanti a Lucca. Il gol subito è un duro colpo, ma i nostri ragazzi riescono pian piano a riorganizzarsi e a guadagnare campo, senza però creare occasioni degne di nota. Per contro l’Omegna, forte del vantaggio, preferisce chiudersi per poi provare ad agire di rimessa. Tattica che dà i suoi frutti al 33′, quando Gherardini attacca l’area del Romagnano in campo aperto, per poi servire l’accorrente Erbetta, la cui conclusione è troppo centrale e viene neutralizzata da Lucca. Negli ultimi istanti della prima frazione, i padroni di casa reclamano per un contatto in area ai danni di Batista, ma l’arbitro lascia correre. Un primo tempo intenso, ma poco emozionante si chiude sullo 0-1.

Il Romagnano si presenta all’inizio della ripresa con due nuovi esterni: Casaroli a sinistra e Catalano a destra. È proprio quest’ultimo che si rende pericoloso al 49′ con una deviazione volante su cross di Delvecchio: conclusione sporca che sfila sul fondo. I grigiogranata attaccano con determinazione, ma rischiano grosso al 53′, quando Khouma spizza all’indietro un traversone su punizione di Bouchouit colpendo il proprio palo, e al 65′ quando Perini semina il panico in area sesiana, ma viene fermato dalla tempestiva uscita di Lucca. Il Romagnano risponde al 68′ con Batista, che sfrutta un pregevole assist in profondità di Pasta per provare il destro di prima intenzione in diagonale, che mette i brividi a Piazza, ma nulla di più. Nel finale la partita si accende con i padroni di casa in attacco alla ricerca del pareggio e gli ospiti pericolosi in contropiede. Al 74′ Catalano stacca bene di testa su cross di Delvecchio, ma non riesce a dare nè forza nè precisione al proprio tentativo ravvicinato, mentre Batista si procura e calcia una punizione dai 25 metri, che non va lontana dall’incrocio. Al 78′ Erbetta sfiora il colpo del KO con un incursione da destra in seguito ad una punizione battuta velocemente, ma il suo diagonale colpisce il palo e sul rimbalzo Perini non riesce a coordinarsi in tempo per ribadire in rete e la palla termina sul fondo. Sempre in contropiede all’85’ Gherardini sfugge alla difesa sesiana, ma calcia alto una volta giunto davanti a Lucca, disturbato dal rientro in extremis di Catalano. All’88’ Batista riceve in seguito ad una rimessa con le mani, difende bene la palla e prova la girata di sinistro: il suo tiro costringe Piazza all’intervento di riflesso a causa di una deviazione. Sugli sviluppi del coonseguente calcio d’angolo, la sfera giunge a Casaroli, che crossa di prima con il sinistro pescando Fanetti libero in mezzo all’area in posizione dubbia. Il neoentrato, però vanifica l’occasione mandando alto il colpo di testa. Durante il recupero L’Omegna chiude definitivamente la partita con il gol dello 0-2 siglato dal solito Erbetta, indubbiamente tra i migliori, che, con il Romagnano del tutto sbilanciato in avanti, sfrutta la percussione di Perini per ricevere al centro dell’area e freddare Lucca dopo aver evitato il disperato intervento di Malandra. Nel finale la frustrazione si fa sentire tra i nostri ragazzi, in particolare Delvecchio viene espulso in seguito ad un alterco con il direttore di gara a tempo ormai scaduto. Al triplice fischio l’Omegna festeggia una pesante vittoria, che rischia di mettere una seria ipoteca sulla vittoria del campionato, visto che la nostra juniores, terza, si trova -12, per quanto con 2 partite in meno, mentre la Varzese (vittoriosa ai danni del Gravellona 2-0) rimane la principale contendente a -5 (con una partita in meno). I nostri ragazzi avranno un paio di settimane per metabolizzare la cocente sconfitta, visto che ritorneranno in campo dopo la sosta pasquale sul difficile campo di Vogogna.

Tabellino: formazioni:

Romagnano: Lucca, Malandra, Tagliabue (cap.), Delvecchio, Pollo, Khouma, Romanotto (dal 46′ Catalano) D’Angelo (dall’86’ Fanetti), Vecchio (dal 65′ Pasta), Batista, Zoccali  (dal 46′ Casaroli). A disposizione: Brera. Allenatore: Erbetta.

Omegna: Piazza, Napolitano (cap.), Coldalbrigo, Ferro, Macri, Bouchouit, Erbetta, Giordanino (dal 79′ Barberis) , Gherardini, Perini, Musu (dal 68′ Di Pierdo). A disposizione: Borelca, Cerutti, Anchisi. Allenatore: Gherardini.

Marcatori: 13′ Perini (O), 93′ Erbetta (O)

Sanzioni disciplinari: espulso Delvecchio (R)

Arbitro: sig. Raineri di Novara.